L’e-commerce sbarca su Instagram e Pinterest

ecommerce pinterest

E-commerce e social media marketing vanno sempre più a braccetto. Dopo Facebook, YouTube e Twitter, il pulsante per gli acquisti online sbarca anche sui social network basati sulle immagini. Adesso anche Instagram e Pinterest hanno introdotto il tasto che consente di acquistare l’oggetto desiderato magari visualizzato sfogliando il profilo social di un amico o di un parente. I social hanno dato una forte spinta alla crescita della navigazione mobile e il commercio elettronico si sta muovendo in questa direzione. Sempre più si parla di mobile commerce, proprio per indicare l’acquisto attraverso i dispositivi mobili ma quali sono i cambiamenti che ciò comporta?

Che cosa cambia?

Su Pinterest gli utenti troveranno l’indicazione del prezzo del prodotto sotto le foto e potranno procedere all’acquisto utilizzando la carta di credito o attraverso Apple Pay. Instagram, invece, non consentirà di effettuare acquisti mediante l’app ma si limiterà a contenere le  . Esse però saranno basate sugli interessi dell’utente raccolti da Facebook.

Dall’altro lato, Instagram propone alle aziende una serie di possibilità complementari all’e-commerce. Tra queste ci sono i pulsanti ‘compra ora’, ‘installa ora’ una app, ‘registrati’ a una newsletter e ‘scopri di più’ su un prodotto. I tasti rimanderanno al sito dell’inserzionista, dove l’utente potrà procedere all’acquisto online. L’appartenenza di Instagram alla famiglia di Facebook offrirà agli interessati la possibilità di entrare in contatto con target specifici di pubblico. Il fratello maggiore di Instagram, infatti, fornirà alle aziende i dati demografici e gli interessi degli utenti. Mica poco?

Potrebbero interessarti anche...

Commenta