La Festa: una forma di comunicazione da curare

Ogni occasione è buona per far festa. Un’evento importante che capita nella nostra vita, come il conseguimento di un risultato faticato come la Laurea, oppure la nascita di una nuova vita ma anche una nuova vita insieme in un matrimonio che si speri duri più di 50 anni, sono tutti eventi degni di essere festeggiati.
Il momento della festa è sicuramente un modo per chi ha da festeggiare, di sfogarsi, di distendere tensioni accumulate, di farlo insieme a persone a lui vicine o lontane, non importa.
La decisione di organizzare una festa può nascere da una serie di fattori diversi per ognuno di noi. Ma alle base di ogni tipo di festeggiamento, c’è un aspetto socio-culturale di fondo molto importante e quasi sempre sottovalutato. Il party nasce per comunicare qualcosa a qualcuno, ad esempio per far sapere ai nostri amici che non solo è arrivato il giorno del nostro compleanno, ma che addirittura compiamo 18 anni e raggiungiamo quindi ufficialmente la maturità. Inoltre comunica che abbiamo il piacere di festeggiare insieme a loro il nostro compleanno e quindi crea inclusione e aiuta a socializzare.
Addirittura negli ultimi anni sta nascendo un vero e proprio boom per il festeggiamento di ogni momento della vita, dovuto anche al parallelo boom di sitcom, telefilm ed ibridi da ogni parte del mondo, che portano con sé anche la cultura ed i modi di fare del paese di origine di queste scenografie.
La festa del babyshower è tra queste. Tipica festa anglosassone, tutta al femminile, dove la futura mamma arrivata ormai al 7°-8° mese di gravidanza, festeggia con le amiche il futuro nascituro e passano una giornata in spensieratezza e relax, di solito circondate da festoni, regali e tanti dolcetti. Persino nel cartone animato The Simpsons c’è una puntata dedicata a questo evento.

fest2

Come comunicare un evento

Comunicare eventi per noi molto importanti e soprattutto cercando di coinvolgere in questo le persone a noi care, non è cosa facile. Così come si studia la giusta comunicazione per un’azienda o per delle campagne pubblicitarie, anche quando si crea un evento è importante farlo nel giusto modo. L’organizzazione di una festa di compleanno è ben diversa da quella di un baby shower o addirittura di un matrimonio. Bisogna prestare attenzione a fattori diversi, dalla scelta del luogo a quella degli invitati, al budget a disposizione o all’entità della festa e cercare di mantenere una linea coerente ma pur sempre creativa. Primo tra tutti cercare di essere coerenti con quelli che sono i nostri gusti personali e, successivamente, trovare il modo di comunicare al meglio questi ai nostri invitati. Portare e mostrare all’esterno quello che abbiamo nella nostra mente, non è affatto un compito facile ma nemmeno impossibile. Come dicevo basta prestare attenzione a:
– pensare bene al tipo di festa che si vuole organizzare, quindi avere un Tema Coerente coi nostri pensieri;
– decidere una Location e procurarsi tutto il necessario per l’Allestimento di questa e gli Accessori per la festa che potrebbero servirci: dalla tavolata ai festoni, anche l’occhio vuole la sua parte e tutto fa scena;
Invitare gli amici ed i parenti, magari ideare una formula nuova o originale per farlo (dall’evento su Facebook, che ad oggi è diventato il modo più veloce per comunicare contemporaneamente con più persone, a degli inviti cartacei che ancora fanno il loro bell’effetto).

Potrebbero interessarti anche...

Commenta